I diari di Indro Montanelli scritti tra il 1957 ed il 1978
Agosto 20, 2009
Vegetali, ad ognuno la propria stagione!
Agosto 24, 2009
Show all

Loren D. Estleman e Lo Strano caso del Dr Jekyll e Mr Holmes

Lo_Strano_caso_del_Dr_Jekyll_e_Mr_HolmesQuando il simbolo dell’investigazione incontra l’incredibile
Sherlock Holmes, personaggio mito della narrativa di Sir Arthur Conan Doyle, è stato spesso oggetto di pastiche, imitazioni posteriori al suo creatore.

Loren D. Estleman è forse uno dei più importanti scrittori di apocrifi sull’investigatore di Baker Street, spinto sia da un profondo amore per il “canone”, ovvero i quattro romanzi e 56 racconti in cui appariva l’investigatore, sia perché dotato della meticolosità necessaria a ricostruire e rinverdire le sue avventure.
Gargoyle Books ha presentato nel 2008 il suo primo romanzo su Sherlock Holmes, “Sherlock Holmes contro Dracula”, avventura in cui Estleman mette a confronto l’acuto investigatore con un altro mito letterario dell’orrore riuscendo a far collimare gli eventi del romanzo di Stoker con quelli che conducono l’investigatore a indagare e ora nel 2009 presenta “Lo strano caso di Dr Jekyll e Mr Holmes” in cui l’incredibile torna a bussare alla porta di Holmes e del suo fedele amico il Dr.Watson.
Proprio attraverso la voce narrante di Watson, così come negli originali racconti, Estleman fa si che il caso del Dr Jekyll si scontri con la perizia logica di Sherlock Holmes. L’investigatore è chiamato ad indagare dall’avvocato del Dr Jekyll, il quale teme che l’esimio dottore sia vittima di un ricattatore, tale Edward Hyde. Conosciuto Hide, individuo meschino, iracondo e di dubbia moralità, sia Holmes e che Watson difficilmente riescono ad accostarlo al Dr Jekyll, se non come attuatore di malefici piani ai suoi danni.
Proprio la presunta vittima farà però in modo che Sherlock Holmes sia sollevato dall’indagare, un sesto senso però fa presagire a Sherlock Holmes il peggio da quell’uomo, quando Hyde si renderà colpevole dell’omicidio di un parlamentare e poi sparirà, la regina stessa chiederà l’intervento dell’investigatore affinché affianchi Scotland Yard. Il segreto di Jekyll diventa così l’unico filo conduttore che possa portare Sherlock Holmes alla scoperta del nascondiglio di Jekyll.
La Londra vittoriana è la cornice delle investigazioni, fatta di bordelli, vicoli malsani e al contempo di villette dell’alta borghesia, fino all’accogliente salotto di Baker Street, dove il violino di Sherlock Holmes non è posato troppo lontano dalla sua pipa, come anche dalla custodia delle siringhe di morfina. Tutto contribuisce fra aneddoti e date all’elaborato lavoro di Estleman di intersecare gli avvenimenti del romanzo a quelli citati nelle avventure di Sherlock Holmes. La traduzione italiana cura, per rendere partecipe il lettore, un dettagliato stuolo di note alla fine di ogni capitolo.
I personaggi stessi sono molto fedeli all’originale, chi si avvicinasse per la prima volta ai casi di Sherlock Holmes potrebbe incuriosirsi e scoprire nei racconti di Arthur Conan Doyle gli stessi aggettivi, quelle caratteristiche specifiche quanto umane che ne hanno decretato la fama.
Ciò che più incuriosisce di questo apocrifo Holmesiano, così come del precedente “Sherlock Holmes contro Dracula”, è però sopra ogni cosa l’opera di commistione fra i due generi, il giallo e l’incredibile. Estleman crea una fusione plausibile oltre che funzionante rimescolandoli in una lettura scorrevole.
La logica scientifica di Holmes, che potrebbe ancora insegnare molto agli attuali “CSI” letterari, e l’impossibile, tema portante nel racconto di Stevenson regalano una lettura nuova e interessante, quasi curiosa.
L’idea che proprio la curiosità possa predisporre il lettore alla scoperta di quei romanzi, considerati  “ormai datati”, è anche la scintilla a cui l’editore Gargoyle si appiglia sfidandolo a completare un nuovo apocrifo il cui incipit è riportato nell’introduzione al libro di Roberto Bartolini assieme alle regole del concorso.
I lettori dovranno completare il racconto e spedirlo alla redazione di Gargoyle books entro il 31 dicembre  2009, i testi pervenuti saranno valutati da un’apposita commissione formata da esperti dell’Associazione “Uno studio in Holmes”, premio in palio ovviamente libri targati Gargoyle!

Titolo: Lo strano caso del Dr Jekyll e Mr Holmes
Autore: Loren D. Estleman
Anno: 1979
Edizione italiana: GARGOYLE BOOKS, 2009
Traduzione: Paolo De Crescenzo
Pagine: 256
Costo: 13,00 Euro
ISBN: 978-88-89541-29-6

di Giada Perfetti