pornplacevr

Sei drammaturghi italiani per un Satyricon contemporaneo

pornplaybb.com siteripdownload.com 1siterip.com
Sean Parker: "Spotify supererà iTunes"
16 Aprile, 2012
Pattinson e il volto seducente di Bel Ami
16 Aprile, 2012
Show all

Sei drammaturghi italiani per un Satyricon contemporaneo

Da un’idea di Massimo Verdastro, “scene” d’autore dalla modernissima eversione di Petronio, al Teatro Vascello di Roma dal 13 al 29 aprile

Sei drammaturghi italiani per un Satyricon contemporaneo. Questo il nucleo creativo del progetto ideato e diretto da Massimo Verdastro, raffinato attore regista dalla consolidata esperienza. Schegge di contemporaneo deragliamento in un’organica framment-azione in scena del Satyricon di Petronio, dal 13 al 29 aprile al Teatro Vascello Stabile di Innovazione di Roma.

La ciclopica avvincente mimesi parodica. Meta letteraria, antropologica e linguistica. La cannibalizzazione sofisticata e sdegnosamente divertita del magma reale, tra storia, mores, abitudini schematizzate e habitat (culturali) mercificati. L’“opera-mondo”, l’anti-epica viaggiante, ambigua, meticcia e iper colta di un aristocratico indagatore di un’epoca sine estetica. Il racconto maestoso e spicciolo, truculento e magistrale, dell’umana inalterabile variabilità, ri-scritto con meta testi multidimensionali in cinque capitoli icastici da cinque tra le più illustri penne del teatro italiano.

Massimo Verdastro (Premio Ubu, Premio ETI Olimpici del Teatro) ha coinvolto nella rivisitazione di numerosi episodi del grande romanzo della latinità Antonio Tarantino, Luca Scarlini, Marco Palladini, Letizia Russo, Magda Barile, Lina Prosa. Ne sono scaturite sette drammaturgie inedite, che interpretano l’alfabeto sociale e letterario di Petronio attraversando/specchiando l’incidentato tessuto dell’oggi. Il picaresco bivacco ondivago di Encolpio, Ascilto e Gitone, avvinti, sedotti e atterriti da agitati giochi d’amore, “novelle” erotiche, lezioni d’arte e mostre/i di tracotanza e “cattivo gusto”, diventa metafora illuminante della precarietà, del desiderio (di conoscenza) e delle sue (im)possibilità, della fuga inutile dalla mortalità e dalle sue carnali illusioni, ma anche strumento appuntito e polimorfo di critica sociale e militanza intellettuale senza filtri.

Programma

Dal 13 al 19 aprile Capitolo I – La Pinacoteca di Eumolpo di Antonio Tarantino, con un prologo – La guardiana di Luca Scarlini; Capitolo II – Tra scuola e bordello di Marco Palladini; Capitolo III – Quartilla di Letizia Russo. Dal 20 al 26 aprile Capitolo IV – La cena del nulla di Massimo Verdastro e Andrea Macaluso, con due monologhi – Il lupo mannaro di Magda Barile e Fortunata di Letizia Russo; Capitolo V – Nell’anno di grazia post-naufragium di Lina Prosa. 27-28-29 aprile, h. 19, in scena Capitolo I – Capitolo II – Capitolo III – Capitolo IV – Capitolo V.

TITOLO E CAST

Sei drammaturghi italiani per un Satyricon contemporaneo

Capitolo I – La Pinacoteca di Eumolpo di Antonio Tarantino, con un prologo – La guardiana

di Luca Scarlini

Capitolo II – Tra scuola e bordello di Marco Palladini

Capitolo III – Quartilla di Letizia Russo

Capitolo IV – La cena del nulla di Massimo Verdastro e Andrea Macaluso, con due monologhi –

Il lupo mannaro di Magda Barile e Fortunata di Letizia Russo

Capitolo V – Nell’anno di grazia post-naufragium di Lina Prosa

Regia: Massimo Verdastro

Scene e costumi: Stefania Battaglia

Con Massimo Verdastro, Alessandro Schiavo, Luigi Pisani, Giuseppe Sangiorgi, Marco De Gaudio, Andrea Macaluso, Tamara Balducci, Giovanni Dispenza, Valentina Grasso, Giusi Merli

e con la partecipazione di Silvio Benedetto, Francesca Della Monica, Charlotte Delaporte,

Anna Moroni

Drammaturgia musicale: Francesca della Monica

Movimenti di scena:Charlotte Delaporte

Azione pittorica: Silvio Benedetto

Luci: Valerio Geroldi, Tommaso Checcucci, Marcello D’Agostino

Ritratti video: Massimo Verdastro, Marzia Maestri

Opera video ‘Carmen in Fine’: Theo Eshetu

Consulenza filologica: Monica Longobardi

Aiuto regia: Andrea Macaluso

Produzione:Compagnia Verdastro Della Monica – TSI La Fabbrica dell’attore

in collaborazione con: Festival Internazionale Fabbrica Europa di Firenze, Fondazione Pontedera Teatro, Fondazione Sipario Toscana/La Città del Teatrodi Cascina, Teatro delle Donne e Avamposti/Calenzano Teatro Festival, Società Dante Alighieri di Firenze, Palermo TeatroFestival, Centro Amazzone di Palermo, Associazione ArtistiperAlcamo e con il Patrocinio del Comune di Prato – Officina Giovani

LUOGO E INFORMAZIONI

Via Giacinto Carini 78

Monteverde Vecchio (Roma)

Tel 06 5881021 – 06 5898031

Fax 06 5816623

Orari: dal martedì al sabato h. 21.00 – domenica h. 18.00

Dal 27 al 29 aprile, maratona di tutti i Capitoli h. 19

(Nel foyer la mostra di Silvio Benedetto “Disegni per un Satyricon”)

Prezzi: € 20,00 intero, 15,00 euro ridotti di legge e nostri convenzionati.

botteghino@teatrovascello.it – www.teatrovascello.it


Come raggiungerci: Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al TeatroVascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217;Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma tel 06 5815157Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

di Sarah Panatta