CEWE, un’azienda leader per i vostri ricordi digitali
settembre 25, 2018
Miscellanea_
La Trama dei pensieri – videoinstallazione e mostra personale di Paola Vanacore
settembre 26, 2018
Show all

La Tempesta al Globe Theatre di Roma

Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni” sono le parole di Prospero, il potente Mago che scatena La Tempesta. Una tempesta che non uccide ma purifica, rimescola i destini delle anime che travolge, trascinandole in un mondo popolato di spiriti dove l’umanità sembra essere dimenticata … o forse riscoperta; perché qui, ai confini del mare e al centro di un palcoscenico, incomincia un nuovo mondo.

E, come un infante che gioca con una barchetta di carta, Prospero ed il suo fedele spirito Ariel manovrano il grande teatro dei pupi-umani, con la stessa incosciente leggerezza con cui un bambino mette a morte le sue bambole. Perché, in fondo (citando Barrie e Peter Pan) solo i bambini sono capaci di sognare, e solo chi sogna … può creare la propria isola. Un’isola che non c’è, senza nome, ai confini del mondo, dove l’esiliato Prospero, il vero duca di Milano, trama per riportare sua figlia Miranda al posto che le spetta. Ed è a questo punto che inizia la commedia: Prospero, avendo previsto che il fratello Antonio –che lo spodestò ingiustamente- sarebbe passato nei pressi dell’isola con una nave (di ritorno dalle nozze della figlia di Alonso, Clarabella, con un re cartaginese), scatena una tempesta che causerà il naufragio della nave. Dove porterà questo naufragio? All’incontro tra specie diverse, uomini e spiriti, maghi e re, buoni e cattivi. E là, in quella remota isola, sarà sovrana la magia più potente di tutte: l’Amore.

Potente la recitazione di Melania Giglio nel ruolo di Ariel, e sapiente la mano del regista Daniele Salvo, che con l’entusiasmo e la sapienza che solo gli artisti e i bambini hanno, riesce a coinvolgerci e a farci sentire proprio dentro a un sogno, fatti della stessa sostanza degli spiriti che lo popolano.

La Tempesta

 

Regia e adattamento di
Daniele Salvo

Produzione Politeama Srl

 

di Chiara Alivernini