Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

Oroscopo della settimana dal 12 al 18 Giugno
giugno 13, 2017
Una doppia verità, il nuovo legal drama con Keanu Reeves
giugno 16, 2017
Show all

Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

La nuova commedia di Anna Di Francisca made in Spagna

A.A.A. Cercasi, sinfoniche per ruminanti (umani e non) depressi. Non una corte dei miracoli, non un borgo per turisti fai-da-te, forse un’oasi di routinaria infedeltà alla coerenza del sopravvivere. Un paesino di campagna che brulica tranquillo di istinti repressi e sogni evasi. È qui che sua sponte il geniale Edoardo Leri cerca di ritrovare il sentiero della propria vita.

Edoardo, compositore italiano di fama internazionale, divorziato e molto legato ad una irrequieta figlia adolescente, emotivamente e artisticamente congelato nel famigerato immancabile empasse, bloccato al crocevia della svendita creativa, che chiaramente non riesce ad accettare, decide per un ritiro filosofico spirituale, recandosi da un fidato amico (coltivatore di pomodori inca e innamorato di una dolce zitella difficile da accalappiare) in una ridente apparentemente arcaica provincia spagnola. Qui impegnato in una perenne seduta di terapia di gruppo, tra innamorati cronici, generali (non ancora) in pensione, nidi sulle antenne, mucche nervose, donne insoddisfatte, relazioni omosessuali infrante, relazioni eterosessuali stritolate da bigotterie illogiche, Edoardo inizia a riscoprire il desiderio di comporre musica, per sé e per la comunità, lasciandosi andare mite ma guardingo, a scambi inaspettatamente sinceri con esseri umani inaspettatamente generosi e affini.

Riti iniziatici per vite da ricostruire, verso la riscossa dei “bruttini stagionati” che hanno sempre lasciato tutto a metà nonostante il grande talento.

Anna Di Francisca, autrice di documentari, regista di molta fiction italiana e di film commedia lievi e spesso naif nel loro ironico appiglio alla realtà ancor più assurda (La bruttina stagionata, Fate un bel sorriso, Il mondo di Mad) firma un lungometraggio sulla scia dei lavori precedenti, in uscita l’8 giugno in terra italica (distribuito da Mariposa Cinematografica) e prodotto in Spagna. Un cast all star, affiatato e a suo agio nella composizione piana e briosa di una Di Francisca che scrive secondo moduli teatrali intessendo di dialoghi arguti e non sense la noluntas bonaria che ammanta i personaggi, lasciando che il racconto scorra secondo prestabiliti binari, con una soffusa luce televisiva che rassicura e accompagna, sino al final gorgheggio del coro polifonico, vero protagonista di Due uomini, quattro donne e una mucca depressa.

 

Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

Regia: Anna Di Fracisca

Sceneggiatura: Anna Di Fracisca

Con Miki Manojlovic, Maribel Verdù, Neri Marcorè, Eduard Fernàndez, Laia Marull, Ana Caterina Morariu, Gloria Muñoz, Hector Alterio, Carmen Mangue, Manuela Mandracchia, con Serena Grandi, con l’amichevole partecipazione di Antonio Resines.

Fotografia: Duccio Cimatti

Montaggio: Simona Paggi

Musiche: Paolo Perna

Produzione: Paypermooniii

Ita/Spa 2015
Distribuzione: Mariposa Cinematografica
Durata: 95′

Uscita: 8 giugno 2017