Le Eclissi, un fenomeno che affascina da sempre

Il cinema incontra le criptovalute
Febbraio 18, 2019
Show all

Le Eclissi, un fenomeno che affascina da sempre

Le eclissi sono un fenomeno temporaneo che si manifesta con l’oscuramento totale o parziale di un astro dovuto dall’interposizione di un corpo celeste. Le più evidenti ad occhio nudo sono quelle che riguardano il Sole e la Luna.

Ma come avvengono?

Si tratta sostanzialmente di un gioco di ombre. Nelle eclissi di Sole è la Luna che si interpone tra la Terra e il Sole, andandolo a proiettare la propria ombra sul nostro pianeta che oscura parzialmente o interamente la stella madre del nostro sistema, mentre in quelle lunari è la Terra che si frappone tra la Luna e il Sole, proiettando la propria ombra su di essa. Una delle particolarità che rende le eclissi particolarmente suggestive è dovuta dalla distanza che la Luna e il Sole hanno rispettivamente dalla Terra. Sebbene siano di dimensioni totalmente differenti che vedono prevalere nettamente il Sole, viste dal nostro pianeta sono pressoché della stessa grandezza, creando perciò, in occasione di un eclissi, una quasi perfetta sovrapposizione.

Nel corso dei secoli le eclissi sono sempre state osservate dall’uomo e interpretate dapprima come presagio funesto e poi come indicazione magica. Il tutto ha origine dall’osservazione e dal conseguente cambiamento o rottura dell’ordine delle cose.

La consuetudine di vivere ogni giorno caratterizzato dalla luce solare e quasi ogni notte da quella lunare fa parte delle certezze rassicuranti per l’uomo di ogni epoca, una routine assimilabile a quella di avere la terra sotto i piedi e perciò l’assenza di esse, seppur momentanea, induce al pensiero che si è manifestato con teorie e congetture ispirate dalla ricerca del perché ciò avvenga, per i cultori della scienza, e del timore, per i semplici osservatori.

Un ruolo importante nelle culture di ogni paese e periodo storico l’ha certamente avuto la religione. Esistono interessanti interpretazioni provenienti dai popoli del mondo, alcune delle quali fantasiose, se osservate dall’uomo di oggi, o tragiche, molte altre riflessive… E tutte quante lasciano intendere un elemento evidente: le eclissi affascinano l’uomo e lo spingono ad aprirsi e a porsi domande che altrimenti non si sarebbe mai chiesto.

Al giorno d’oggi delle eclissi sappiamo davvero tutto a livello scientifico, come conosciamo in maniera specifica l’influenza che il Sole e la Luna hanno sull’equilibrio della Terra e anche su quello dell’uomo, basti pensare, ad esempio, come sia importante la semina in determinati momenti dell’anno o tagliarsi i capelli in Luna calante per mantenere più a lungo la forma desiderata.

Ma tornando alle eclissi, è attualmente possibile calcolare esattamente il periodo dell’anno in cui si manifesteranno, da quale nazione si vedranno con maggiore efficacia e spettacolarità e prevedere in proiezione futura le prossime che ci attenderanno, a distanza anche di molti anni. Sotto questo aspetto si è persa un po’ della magia che nella storia dell’uomo ha avuto il suo ruolo preponderante per millenni, in favore della verità scientifica, ma è rimasto ancora il fascino e la bellezza intatta di questo spettacolo della natura che ci spinge a fermarci, ad acquistare filtri protettivi per gli occhi in occasione di quelle solari, a ritagliarci del tempo per guardare il cielo e osservare l’improvviso cambiamento che avviene ogni qual volta l’eclissi è in atto.

Esistono siti molto interessanti come il Calendario 2020 che possono aiutarci ad avere sotto controllo ogni tipo di informazione, sulle fasi lunari, sulle festività, e sull’orario preciso dell’alba e del tramonto di ogni giorno in base alla città in cui viviamo. Sono un concentrato di informazioni utilissime per chi ama programmare in anticipo il proprio tempo, sia esso libero o lavorativo. Ma grazie anche a queste informazioni potremo sapere l’avvento delle prossime eclissi e vedere se interesseranno l’Italia o meno.

Svevo Ruggeri
Svevo Ruggeri
Direttore, Editore e Proprietario di Eclipse Magazine