Io Arlecchino, di Matteo Bini e Giorgio Pasotti: l’arte è sacrificio
Giugno 11, 2015
Radio Italia Live 2015
Giugno 13, 2015
Show all

Lo sguardo di Orfeo

palladium1Varietà teatrale in sei pieces

Il Festival dell’Eccellenza al Femminile, in collaborazione con la Compagnia Schegge di Mediterraneo, l’Università degli Studi di Roma Tre e il Teatro Palladium presenta lo spettacolo Lo Sguardo di Orfeo, che nasce dai testi di Maricla Boggio.

Il progetto teatrale è stato creato da Consuelo Barilari per la IX edizione del Festival dell’Eccellenza al Femminile, con il proposito di reinterpretare l’Amore attraverso i molteplici significati dell’archetipo di Orfeo, declinandoli nella realtà storica e sociale dei giovani del Terzo Millennio: interpretazioni dinamiche, provocatorie di Orfeo, ambientate nella realtà e nei luoghi simbolo dell’Amore, nella coppia, nella famiglia, nella religione e nella ritualità collettiva.

Lo spettacolo, che tratta tutti i temi dell’omosessualità, del rovesciamento dei ruoli e dei generi che il Mito di Orfeo suggerisce, e proprio per questo è stato presentato per la giornata del GAY PRIDE il 13 giugno, è stato realizzato con un lungo lavoro laboratoriale con la regia di 4 diversi registi Consuelo Barilari, Duccio Camerini, David Gallarello, Marco Avogadro, declinando il Mito di Orfeo e il tema dell’impossibilità di amare e congiungersi con Euridice, in 6 episodi dal tragico al comico da Pier Paolo Pasolini, a Ovidio, Euripide, Don Gallo, al varietà, con 7 giovani attori di grande talento scelti con provini nazionali: Simone Bobini, Marika de Chiara, Gianluca de Pasquale, Marco Falcomatà, Gabriele Granito, Gabriele Guerra e Valentina Marziali.
Il primo atto si conclude con la parabola di Don Gallo che fa capo al motto “dimmi chi escludi e ti dirò chi sei” con cui la Comunità di San Benedetto al porto vuole ricordarlo.
Lo spettacolo, invece, si conclude con un varietà musicale dove tutti i personaggi come delle drag queen, tra grottesco e ricerca del realismo fanno outing e si rendono protagonisti di una riflessione ironica e graffiante sull’amore e sulla sessualità che si declina in sei mondi diversi.

Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, Roma
sabato 13 giugno, ore 21.00

Biglietti:
intero €10; riduzioni per gruppi superiori a 10 persone €7; riduzione studenti €5.