Il canto di amore e morte dell’alfiere Christoph Rilke

La confraternita dei giardinieri
Novembre 23, 2011
Madonna: il nuovo singolo (rubato) è online
Novembre 24, 2011
Show all

Il canto di amore e morte dell’alfiere Christoph Rilke

La struggente opera del poeta Rainer Maria Rilke rivive nella performance di Gabriela Corini, presso La Torretta di Ponte Milvio a Roma, dal 26 al 30 novembre

La voce di un poeta carnale e tragicamente attuale respira in una scenografia d’elezione. Dopo il fortunato allestimento nel Castello di Sarteano, Gabriella Corini ripropone con la sua intensa performance Il canto di amore e morte dell’alfiere Christoph Rilke, di R.M. Rilke, nella suggestiva Torretta Valadier (Ponte Milvio) a Roma, in uno spettacolo di suoni e danza spirituale dal 26 al novembre. L’ambiente diventa scatola sensoriale in cui il testo, libero e vibrante, insegue le pieghe del cuore di un giovane eroe e della modernità piagata che lo distrugge anzi tempo. Un canto di guerra e passione, attuale e commosso nei suoi intatti centododici anni. L’autore nel 1899 trasse i temi da una cronaca del 1665 Qui la scabra relazione del conte Johan Stauffemberg riferiva che l’alfiere Christoph Rilke, giovanissimo fratello di Otto Von Rilke, aveva prematuramente incontrato la morte nel 1663 in Ungheria, combattendo contro i turchi durante la campagna di Raimondo Montecuccoli. Rilke rimase sconvolto e abbagliato dalla vicenda tanto da comporre il testo in una sola notte. Rendendo contemporaneo e metaforico il destino del patriota Christoph con una poesia che divenne per i soldati della prima guerra mondiale espressione emblematica e irripetibile del loro disagio doloroso. Gabriela Corini diventa sensibile Orfeo, che riporta alla vita le gesta e l’ombra travagliata del fanciullo Christoph. Allo stesso tempo si trasforma in osservatrice dei tempi, scruta e analizza un dolore, un’alienazione, un sentimento di perdita e smarrimento che vuole farsi universale e catartico. Condividendo e trasmettendo i sentimenti controversi, terreni e volatili, le paure e i sogni di ogni creatura nelle catastrofi troppo umane. Tra amore, morte, speranza. Di chi cerca solo la sua casa.

TITOLO E CAST

IL CANTO DI AMORE E MORTE DELL’ALFIERE CRISTOPH RILKE

Di Rainer Maria Rilke

 

Con Gabriela Corini

Traduzione Maria Teresa Ferrari

Adattamento Gabriela Corini

Costumi Daniela Fè

 

Amministrazione Iris

In collaborazione con Clanis Service

Con il contributo del Municipio Roma XX

 

LUOGO E INFORMAZIONI

TORRETTA VALADIER

Piazzale di Ponte Milvio , Roma

Da 26 al 30 novembre

Tutti i giorni alle h. 21.15

Ingresso libero

Posti limitati a n.15. per prenotare telefonare al numero 320 7297217

di Sarah Panatta