Film Festival di Bracciano 2014: il programma del 3 luglio
Luglio 2, 2014
Brian Johnson annuncia il ritorno sul palco degli AC/DC
Luglio 2, 2014
Show all

Globe Theatre

ShakespeareFestLa nuova stagione teatrale e in chiusura lo “Shakespeare Fest” (1564-2014)

La magia del teatro elisabettiano è di nuovo in scena dall’8 luglio: Gigi Proietti, amato attore nonché direttore artistico del Silvano Toti Globe Theatre, ha presentato insieme al sindaco di Roma Ignazio Marino il ricco cartellone estivo. «La stagione 2014 è dedicata a uno dei più grandi protagonisti del Globe Theatre, scomparso lo scorso ottobre, Riccardo Cavallo»: così ricorda l’attore romano, che aprirà i battenti della stagione teatrale alla regia dell’atteso “Romeo e Giulietta” (fino al 3 agosto). Dalla traduzione di Angelo Dallagiacoma, rivisitato in chiave moderna, «con interpreti ancora più giovani, a sottolineare la spaccatura fra generazioni», Proietti decide di cambiare allestimento per facilitare l’immersione del pubblico in un contesto, quello della prima parte, assolutamente contemporaneo. Si proseguirà dal 6 al 17 agosto per l’ottava stagione consecutiva, con il “Sogno di una notte di mezza estate”, dalla traduzione di Simonetta Traversetti, in omaggio a Riccardo Cavallo, ricordando con malinconica emozione la scomparsa del regista che amava parlare della sua rappresentazione sottolineando il fatto che «la grandezza di Shakespeare sta nell’aver saputo coinvolgere tre mondi diversi, ciascuno con un suo distinto linguaggio: quello delle fate che alterna al verso sciolto canzoni e filastrocche, quello degli amanti dominato dalle liriche d’amore e quello degli artigiani, nel quale la prosa di ogni giorno è interrotta dalla goffa parodia del verso aulico». Il sogno del risveglio della natura cederà poi il palco al “Molto rumore per nulla”, dal 22 agosto al 7 settembre, per la regia di Loredana Scaramella, la traduzione e l’adattamento della stessa regista e di Mauro Santopietro. Un’arguta riflessione sul tema della crisi e sui cambiamenti che essa fa maturare, in un brillante scambio di battute tra i protagonisti, in «una favola illuminante sul potere della parola, una commedia invasa da una gioia luminosa» -dal commento stesso della regista- e da un finale che sancirà la pace con un lieto doppio evento. Chiuderà la stagione “Pene d’amor perdute” dall’11 settembre, per la regia, la traduzione e l’adattamento di Alvaro Piccardi. Una commedia d’amore che porta alla ribalta l’agguerrita satira shakespeariana nei confronti di quel mondo accademico tanto lontano «dal respiro della vita e dal suo pulsare conflittuale e contraddittorio», che rappresenta anche la sfida del regista e che ripropone un tema quanto mai attuale.

Dunque, in programma una tragedia e tre commedie, ma.. “Ancora Shakespeare: perché?”, si chiedono forse alcuni scettici. La risposta è il bando omonimo che dà il la ad una iniziativa, lo “Shakespeare Fest”: quest’anno il Globe ha chiesto agli appassionati di riflettere sull’importanza di rappresentare oggi il drammaturgo inglese e sarà quindi ancora teatro nelle serate a chiusura stagione ideate da Carlotta Proietti e Daniele Dezi, alternato da performance musicali e dalla proiezione di cortometraggi selezionati per celebrare i 450 anni dalla nascita del Bardo.

Globe Theatre: 11 anni di messe in scena, con 51.000 presenze lo scorso anno, un costante fermento culturale e la ricerca di una sede invernale per non limitare alla stagione estiva le seguitissime rappresentazioni.. ancora scettici o in coda al botteghino aperto dal 30 giugno?

Dall’8 luglio al 22 settembre 2014

Ore 21:15 (8 luglio-17 agosto)

Ore 21:00 (22 agosto-22 settembre)

Shakespeare Fest” a settembre – http://www.globetheatreroma.com/shakespeare-fest/

Botteghino: V.le P. Canonica

Apertura 15:00-19:00, nei giorni di spettacolo fino alle 21:30

Info: 060608 – www.globetheatreroma.com

di Elisabetta Lattavo