Successo per la 14esima edizione del serale di Amici di Maria De Filippi

Castello di Petroia sulle valli di Gubbio (PG)
Aprile 16, 2015
Ritorna il programma “Si può fare!” di Carlo Conti
Aprile 17, 2015
Show all

Successo per la 14esima edizione del serale di Amici di Maria De Filippi

Amici

Emma e Elisa - Amici 2015

Emma e Elisa – Amici 2015

Record di ascolti e tanti ospiti: Saviano, Morandi, Modà. Uno spazio per Virginia Raffaele. La caposquadra Elisa stupisce nella sua interpretazione di “Caruso”

Ritorna Maria De Filippi con il nuovo serale di “Amici”. La trasmissione, giunta alla quattordicesima edizione, cerca di inserire qualche novità. In primis, a capo della squadra dei Blu al posto di Miguel Bosé subentra Elisa. Poi, in luogo di Moreno, per i Bianchi rivediamo Emma nel ruolo di timoniere del gruppo. Anche tra i giudici c’è qualche cambiamento: non ci sono più né Luca ArgenteroGabry Ponte, ma sarà Francesco Renga ad affiancare la “veterana” Sabrina Ferilli. A loro si uniranno altri due giudici, che varieranno di puntata in puntata, ma ciò potrebbe portare più scollamento e disaccordo tra di loro. A dilagare nella prima puntata è stato soprattutto Renato Zero, e lo stesso avverrà la settimana prossima quando ci sarà Loredana Bertè in quella veste. L’altro “ospite d’eccezione” in giuria è stato Biagio Antonacci, ma non è sembrato esserci la stessa alchimia ed affiatamento come tra i precedenti tre giurati dello scorso anno. Emma a capo dei Bianchi è molto più materna e protettiva, molto carismatica e tenace, affronta e prepara le gare con fervore e passione, cercando di dare la giusta carica ai suoi alunni, a volte anche con la severità necessaria, perché sa che: “qui dentro è difficile, ma fuori è molo peggio”. Con Elisa c’è rispetto e stima reciproca (le due sognano un duetto insieme): al suo esordio in Amici si dice stupita dall’”entusiasmo contagioso” dei ragazzi e definisce la trasmissione “una Ferrari nella quale ti senti a casa”. La sua personalità estroversa, divertente, ilare, che non rinuncia a un po’ di comicità per contrastare la tensione, sicuramente aiuta i Blu a lavorare bene, con lo spirito e nella forza del gruppo. Le imitazioni della cantante sanno sorprendere almeno tanto quanto la sua voce. Non a caso uno dei momenti più belli della prima puntata è stata la sua interpretazione di “Caruso”, un omaggio a Lucio Dalla che lei ha dedicato al padre. Ed anche la trasmissione punta su una “deriva comica di qualità” per dare un tono nuovo, fresco, gradevole: special guest (oltre a Gianni Morandi e ai Modà che hanno cantato coi ragazzi) fissa sarà Virginia Raffaele, che avrà uno spazio a disposizione ogni puntata. Dopo l’ottimo exploit a Sanremo quest’anno, l’auspicio è che questa sua presenza qui ad Amici, correlata a quella di Elisa con la sua verve comica, possa riportare nel programma la sezione dedicata alla recitazione. O almeno alle imitazioni comiche: perché no? Sarebbe una nuova ed interessante disciplina da studiare quella del cabaret o in via opzionale quella del doppiaggio. E poi è la stessa conduttrice Maria De Filippi a confessare, in anteprima su “Tv Sorrisi e Canzoni”, che molto del successo della trasmissione è dipeso anche dal “connubio” e dal riconoscimento fornito da Rai Uno e da Sanremo, che ha ospitato molti dei ragazzi usciti dalla scuola: non ultimo il caso dei Dear Jack. Ed anche quest’anno, tra i Blu, sembra esserci un gruppo simile molto ben gettonato: i The Kolors, capitanati da Antonio “Stash” Fiordispino, 26nne casertano. Anche loro puntano molto sulle cover e sul ritmo, con sonorità originali, in cui le parole contano, ma tutto sembra più reggersi su una melodia veloce, rapida, orecchiabile, piena di colori e di note quasi in libertà, se non fosse per un refrain che ritorna in continuazione, quasi monocorde e monocolore, a dare unicità al pezzo. E non escludiamo che, nella somiglianza coi Dear Jack arrivati secondi nella precedente edizione, la rivelazione potrebbero essere proprio loro quest’anno. Sono assolutamente in corsa per la vittoria. Ma, nel canto, devono vedersela con colei che sembra essere il vero talento indiscusso e autentico che emerge tra i concorrenti: la voce di una 23enne di Torino, la cantautrice dei Bianchi Valentina Tesio. Intensità eccezionale, interpretazione buona, esecuzione precisa. Ma la sorpresa piacevole viene anche, nel mondo del cantautorato appunto, da un altro allievo dei Blu, Luca Tudisca: 27 anni, viene da Sant’Agata di Militello (ME). Nella puntata d’esordio ha rischiato l’eliminazione nel ballottaggio finale contro Davide Mogavero dei Bianchi, poi quest’ultimo uscito dalla trasmissione. Salvato nella sfida finale, dimostra quanto la storia di Amici nel Canto sia fatta anche dal cantautorato: tra i talenti usciti in tale disciplina dalla scuola, ricordiamo Pierdavide Carone e Luca Napolitano. Nel ballo, invece, non ha spiccato nessuno: anzi, la ballerina Shaila Gatta, dei Bianchi, 18enne napoletana, è stata ripresa per la sua prova che non ha convinto. Dura la sfida che si preannuncia per la ballerina del Blu Virginia Tomarchio: la 19enne di Catania è infatti seguita da Anbeta Toromani, storica danzatrice albanese del programma (arrivò seconda nell’edizione 2002) e figura simbolica per i numerosi riconoscimenti ottenuti anche dall’insegnante Alessandra Celentano (che aveva per lei un grande apprezzamento, nonostante fosse sempre tacciata di severità). Ma il programma è sembrato voler lanciare soprattutto un nuovo personaggio: puntando sulla somiglianza con Moreno: sembra ben quotato e promosso il rapper e cantautore romano Mattia Briga. Il 26enne non ha mancato occasione di mostrare la sua forte personalità, reggendo bene il palco, almeno quanto l’eliminato Davide Mogavero, seppur non convincendo nell’esecuzione in francese di “Formidable” di Stromae. Per quanto riguarda l’eliminato Mogavero i fan ne hanno già richiesto il ripescaggio, ma forse la sua uscita ha permesso di mettere a tacere un po’ di eventuali polemiche, su presunte raccomandazioni: il giovane, infatti, era arrivato secondo ad X-Factor nel 2010, dopo Nathalie Giannitrapani.

Ma Amici non vuole perdere l’attinenza al sociale, all’impegno umano, umanitario e civile, con l’attenzione ai problemi del mondo. In questo emblematico l’intervento nel programma di Roberto Saviano in apertura della nuova stagione del talent. Oppure il momento memorabile quando Cristian balla sulle note di Anima Fragile di Vasco Rossi con Braham, un professionista dello staff di Giuliano Peparini che ha perso una gamba e balla con le stampelle. Il ballerino Cristian era stato un concorrente anche della scorsa edizione di Amici, dovendo rinunciare a causa di una frattura alla caviglia.

Finora i dati di ascolto danno ragione alla nuova formula: miglior risultato del sabato sera con il 25.78 % di share e 5 milioni 514 mila spettatori; e tra i 160-180mila tweet. Superata la Clerici con “Senza parole”, però c’è da dire che è stata imitata nei suoi programmi di cucina: per decidere a chi spettasse la scelta iniziale Emma ed Elisa si sono dovute sfidare nel cucinare un uovo al tegamino, giudicato poi da Carlo Gracco. Di sicuro se Elisa saprà continuare a stupire, portando a casa vittorie o in finale un suo allievo, crediamo a ragion veduta che potrà essere riconfermata per la prossima edizione del talent. Viceversa crediamo che tra i giurati qualcosa cambierà: chissà che, intanto, in veste di ospiti non possano tornare Argentero e Ponte.

di Barbara Conti