Zootropolis, ecco le voci italiane scelte dalla Disney

PPZ – Pride Prejudice & Zombies – I Character Poster italiani
gennaio 27, 2016
John Legend scrive una canzone per la sua prima figlia (in arrivo)
gennaio 27, 2016
Show all

Zootropolis, ecco le voci italiane scelte dalla Disney

imageA dare vita a questa città animalesca sono Massimo Lopez, Paolo Ruffini, Nicola Savino, Frank Matano, Diego Abatantuono, Teresa Mannino e Leo Gullotta

Dal 18 febbraio arriva il nuovo film d’animazione Disney Zootropolis, un’avventura ricca di divertimento e colpi di scena diretto a quattro mani da Byron Howard ( Rapunzel – L’Intreccio della Torre) e Rich Moore (Ralph Spaccatutto). A dare il tono giusto a questa particolare città é un gruppo eterogeneo di voci italiane capitanate da Massimo Lopez, nei panni vocali di Lionheart, sindaco di Zootropolis, il cui mantra é “a Zootropolis chiunque può essere ciò che vuole”. Seguono Paolo Ruffini, ossia Yax, il bovino più illuminato è pacifico della città, e Nicola Savino, trasformato in Flash, il bradipo più veloce del Dipartimento dei veicoli mammiferi. Completano la squadra Frank Matano, voce di Duke, piccola fai a truffaldina, Diego Abatantuono nella “pelliccia” della volpe Finnick, Teresa Mannino, alias Fru Fru, figlia del pericoloso boss Mr Big, e un piccolo mammifero con una grande personalità e l’incredibile voce di Leo Gullotta.

Questi sono solo alcuni dei personaggi di ogni specie e taglia, che l’improbabile coppia di investigatori formata dalla coniglietta poliziotta Judy Hopps e dalla volpe loquace e truffaldina Nick Wilde incontrerà nel corso delle indagini su un misterioso caso, trascinando il pubblico in un avventuroso viaggio tra le strade, i quartieri e i colori di Zootropolis, una città decisamente diversa da tutte le altre.

La colonna sonora del film, al cui interno sarà presente anche la canzone “Try Everything” cantata da Shakira, porta la firma di Michael Giacchino, il pluripremiato compositore di origine italiana. “È un film dotato di un gran cuore” racconta, “con dei personaggi scritti alla perfezione e una storia che, oltre a essere incredibilmente divertente, analizza in modo onesto il nostro mondo, la nostra società e le importanti questioni che la riguardano. L’opportunità di scrivere delle musiche che riflettessero queste sfide mi ha spinto a prendere parte al progetto”.