MEDFILM 2013: A.C.A.B / All Cats Are Brilliant

MEDFILM 2013: Yema
Giugno 26, 2013
MEDFILM 2013: The Lebanese Rocket Society
Giugno 27, 2013
Show all

MEDFILM 2013: A.C.A.B / All Cats Are Brilliant

MEDFILM 2013 - A.C.A.B. All Cats Are BrilliantRitratto di una giovane in piena crisi esistenziale

È stato presentato questa mattina alla Casa del Cinema A.C.A.B / All Cats Are Brilliant, opera seconda della regista greca Constantina Voulgaris, candidata nel Concorso Ufficiale del MEDFILM Festival 2013. Il film è il ritratto di una trentenne ateniese, Elektra, che a dispetto dei suoi studi artistici lavora come babysitter. Vive con il suo cane, è un’attivista politica ed è fidanzata con Manousos, un giovane anarchico arrestato a causa delle politiche antiterrorismo. I genitori di Elektra sono borghesi di sinistra, per i quali però “rivoluzione” è rimasta soltanto una parola ma vorrebbero per lei “un bravo ragazzo” e “un vero lavoro”. Difficile capire cosa voglia mettere in risalto la regista e sceneggiatrice Constantina Voulgaris: quella che vediamo sul grande schermo è una crisi personale, certamente alimentata dall’atmosfera soffocante che circonda Elektra ma molto diversa da quella che vediamo nei telegiornali. La protagonista non è una giovane che ha perso il lavoro, figlia di una famiglia modesta che si ritrova a combattere una battaglia che la colpisce in prima persona: pur continuando a dipingere, Elektra prende volontariamente le distanze da un ambiente, quello artistico, che sente non appartenerle più; si unisce ai manifestanti in nome di un idealismo che occupa la mente dell’uomo che ama il quale, però, ricambia preferendo l’attivismo politico a lei. Gli unici momenti di serenità, sono quelli che Elektra trascorre insieme al piccolo Petros, a cui può svelare se stessa in modo sincero. Sebbene gran parte del film si concentri sullo spaccato sociale della Grecia contemporanea, viene da chiedersi: A.C.A.B / All Cats Are Brilliant è un film sull’attivismo politico? O è un film sulla crisi economica greca? Atene sembra soltanto la cornice decadente di un’altra storia: quella di una giovane donna che deve ancora trovare se stessa.

di Lucia Gerbino