Uova a colazione: aiutano a mantenersi in forma
aprile 13, 2010
The Haunted Airman: in arrivo l’home video
aprile 13, 2010
Show all

Alessandro Baccini è: Il Combattente

Alessandro_BacciniIn una provincia toscana un gruppo di ragazzi alle soglie dei 20 anni affronta le problematiche che la delicata età riserva loro.

Spensierati e istintivi passano le serate frequentando discoteche e abusando di alcool e droghe. I giovani sono spesso protagonisti di risse ed atti di vandalismo che poi filmano con il telefonino e che, orgogliosamente, mettono su Youtube.
Tra di loro Marco è il leader del gruppo. Il gruppo si affida a lui per qualsiasi problema, e Marco risolve sempre ogni cosa, divenendo molto violento verso chiunque si metta contro di lui e contro i suoi amici.
Un giorno, mentre sta raggiungendo il suo gruppo per una altra serata brava, il suo sguardo incrocia quello di Lisa, una ragazza semplice e di sani principi, completamente diversa da tutti quelli che conosce. I due si guardano solo per pochi istanti, ignari del fatto che presto, molto presto, le loro vite cambieranno… per sempre.
È questa la trama de “Il Combattente“, ultima opera di Alessandro Baccini.

Alessandro Baccini : attore, regista, sceneggiatore. Come hai cominciato?
Ho iniziato a studiare alla Scuola di Cinema “Immagina” di Firenze diretta dal regista Giuseppe Ferlito. Da quel momento sono iniziati i primi cortometraggi. Il primo fu “La rissa”, cortometraggio diretto dal regista Domenico Costanzo, in cui ho fatto il protagonista. Poi, durante il periodo di studio tramite la scuola, ho fatto il mio primo provino per il film di Leonardo PieraccioniUna moglie bellissima” … e andò bene: debuttai come attore ad Anghiari nel luglio 2007. Si trattò di un piccolo ruolo.
Successivamente, partecipai come attore e aiuto alla  regia  per il film di Domenico Costanzo “Io faccio il rock“. Successivamente ho partecipato come attore protagonista al reality internazionale “The Italian Job” trasmesso nelle rete di tutto il mondo. Poi ho partecipato come attore alle riprese del film di Aldo PellegriniBelli si nasce“, distribuito in dvd al livello nazionale e “Io e Marilyn” (Pieraccioni), nel ruolo di un carabiniere.

Ed ora?
Adesso sono dietro a nuovi progetti, fra i quali uno, da me scritto, sul disagio giovanile. Oltre a questo, attualmente lavoro come montatore-video per un canale televisivo, su Sky 220, che sarebbe anche il canale SNAI delle scommesse sportive : per loro ho curato anche alcuni cortometraggi e diretto degli spot.

Parlaci del progetto che stai pubblicizzando, Il Combattente. Riguarda il disagio giovanile, come hai accennato poco fa?
Sì. Si tratta di un progetto che vorrei girare nella provincia lucchese.  
L’idea nasce dal desiderio di raccontare il disagio esistenziale che purtroppo caratterizza una buonaIl_combattente parte dei giovani d’oggi, ragazzi non certo figli di contesti difficili, ma che, nonostante tutto, vedono la propria adolescenza costellata da falsi ideali, da precarietà, dalla mancata voglia di crescita e dall’incertezza sul proprio futuro che li porta a vivere una vita sempre in bilico, troppo spesso al limite e anche, alle volte, un po’ oltre.
Il progetto non ha eguali sul territorio, mai è stato proposto e realizzato qualcosa di simile, e consentirebbe di dare lustro e visibilità alla nostra provincia oltre a coinvolgere un buon numero di ragazzi del posto a cui, dopo il necessario casting, vorremmo affidare i ruoli di tutto il film. I ragazzi potrebbero così trovare divertente la cosa, appassionandosi a quello che da molti è definita la “settima arte”.
Inoltre è mio proposito far circolare il film nei migliori festival del settore, in campo nazionale e internazionale, proiettarlo nei cinema , distribuirlo in DVD e presentarlo, ovviamente,  anche nelle scuole.

Tu interpreterai un ruolo?
Io sarò il protagonista. Gli altri attori protagonisti saranno Chiara Alivernini (di Roma), Alessio Cherubini. Le riprese saranno a cura di Iacopo Navari (di Massa).

Ringraziamo dunque Alessandro per la sua disponibilità, e aspettiamo con ansia la prima de Il Combattente.

di Chiara Alivernini