Tulipier Americano: un legno al servizio di una nuova concezione di suono

The Optical Theatre Festival: il cinema fantasy/horror arriva a Napoli
novembre 14, 2017
Simonetta Agnello Hornby: Nessuno può volare
novembre 20, 2017
Show all

Tulipier Americano: un legno al servizio di una nuova concezione di suono

La sala di esibizione del Northern Beaches Colleges Senior Campus a Freshwater, in Australia, è stata rinnovata dal designer Ben Percy, utilizzando il Tulipier Americano

Il giovane designer di arredi Ben Percy è stato incaricato di rinnovare la struttura del Northern Beaches Colleges Senior Campus, nella città australiana di Freshwater.

Dopo un attento esame della struttura e una mole di lavoro di ricerca a dir poco impressionante, il designer ha scelto il legno del Tulipier Americano per una serie di motivi che vanno dall’estetica al fattore performante. Per prima cosa bisognava trovare il punto d’incontro tra la bellezza e l’acustica.

Ben Percy ha volutamente cercato un legno che fornisse una varietà di colori e toni tale da creare interesse sullo sfondo del teatro da 300 posti. I lampi di viola e nero in alcune sezioni del muro e il grigio sporco che ne attraversa altre, hanno portato a risultati straordinari e sono stati, a detta di Percy, uno degli elementi più discussi del design. Il Tulipier Americano è stato finito con un olio trasparente per valorizzarne il colore naturale. La sostenibilità del Tulipier Americano è stata un fattore chiave nella scelta del materiale «Penso sia fondamentale un’idea di design che resista oltre la singola generazione – soprattutto in un ambiente come questo, dove i giovani australiani stanno creando valori e idee per il loro futuro» ha commentato il designer.

Le tavole orizzontali realizzate in solido legno di tulipier, sfalsate in larghezza, che scorrono attorno al palcoscenico del Performance Theatre del Freshwater Senior Campus, sono la caratteristica principale del lavoro del designer, unito alla struttura ondulata dell’intera estensione dei pannelli, per ridurre al minimo le superfici piane e rompere le onde sonore in modo da eliminare il più possibile il riverbero quando il palcoscenico è in uso.

Percy ammette che il progetto, realizzato con ben oltre 3 metri cubi di tulipier americano, l’ha spinto al di là della sua comfort zone «Volevo creare qualcosa che riportasse al mio background da designer di arredi. Ho usato quindi le tecniche del design di arredi piuttosto che della pannellatura, come laminazione e piegatura del legno»

L’utilizzo del Tulipier Americano è stata una scelta azzeccata, che ha completamente soddisfatto le ricerche del designer, che infatti afferma di essere rimasto sorpreso ed affascinato della semplicità di lavorazione del legno, abbinate alla qualità performante per l’acustica di cui parlavamo prima.

Ed infatti il palcoscenico ha fornito un immediato miglioramento all’acustica del teatro, che viene regolarmente utilizzato per concerti e proiezioni della scuola, ed è messo anche a disposizione di aziende esterne per conferenze ed eventi.

I pannelli di tulipier americano sono stati installati con l’aiuto dell’impresa locale Altone Constructions, mentre il legno è stato fornito da Britton Timbers

 

Credit: Jack Bussell

 

Tulipier Americano (Liriodendron tulipifera)

Il tulipier americano è commercialmente una delle specie di legno di latifoglia americano più prolifica dei boschi di latifoglia statunitensi ed è unica del Nord America, essendo stata eliminata in Europa dall’ultima era glaciale. Il tulipier è caratterizzato da un venatura poco pronunciata rispetto ad altre specie come il frassino e la quercia, è più simile all’acero di carattere ma è anche più scuro. Tuttavia, c’è comunque una differenza marcata tra l’alburno e il durame del tulipier: l’alburno è bianco crema mentre il durame può variare da giallo pallido e marrone e persino verde, a porpora in casi estremi. Il legno diventa più scuro in base al tempo che rimane esposto alla luce UV, e il colore verde diventerà marrone. Il legno del tulipier è dritto con una trama media e fine.

 

AHEC:

AHEC è l’associazione che rappresenta a livello internazionale l’industria statunitense del legno di latifoglia; ne fanno parte gli esportatori di legno di latifoglia americano e le principali associazioni commerciali di categoria degli Stati Uniti. Da oltre 25 anni, AHEC gestisce un programma mondiale di promozione di tutte le specie di latifoglie americane in oltre 50 mercati. Il supporto di AHEC per progetti di design creativi, come The Smile per il London Design Festival e The Workshop of Dreams per l’Hay Festival in Spagna, dimostra il potenziale di questi materiali sostenibili e fornisce preziose ispirazioni per l’architettura del futuro.

Svevo Ruggeri
Svevo Ruggeri

Direttore, Editore e Proprietario di Eclipse Magazine