Eclipse arriva al cinema il 10 Luglio 2010
Settembre 14, 2009
Radiohead: arriva il vinile con 2 inediti
Settembre 14, 2009
Show all

La Voliera per umani di Giuliano Mauri

Nel PaVoliera_per_umani_-_Parco_di_Monza1rco di Monza in mostra semi-permanente, curiosità ed arte si fondono in uno scenario suggestivo

Nel 2005 il Parco di Monza ha compiuto 200 anni. Un’occasione questa, per varare un programma di attività e manifestazioni, valorizzarne la ricchezza e la storia e soprattutto, mostrarne la straordinaria potenzialità come luogo in grado di ispirare e ospitare nuove e originali creazioni artistiche.

Su questa strada si inseriscono le numerose iniziative che il Comune di Monza (Assessorato al Parco e Assessorato alla Cultura) ha organizzato negli ultimi anni: la mostra sulle opere della Fondazione Rossini, la maxi scultura di Giancarlo Neri Lo Scrittore, il primo appuntamento espositivo del progetto Obiettivo Parco con la mostra fotografica di Ron Nicolaysen e l’installazione di Giuliano Mauri concepita appositamente per lo spazio monzese.
Giuliano Mauri è un artista non facilmente catalogabile. Nel suo biglietto da visita si definisce un carpentiere che costruisce scale, mulini, case, ponti, giostre, cattedrali, fiumi, isole, boschi, cieli. Nato a Lodi Vecchio nel 1938, Mauri è protagonista di numerosi interventi museali e ambientali. Lavora sul confine tra arte e architettura, interviene sul paesaggio dove costruisce installazioni utilizzando materiali naturali locali come legno, fango, sterco, corde. Tra i suoi lavori ricordo i grandi Mulini, la Scala del Paradiso lunga centoquaranta metri, il Bosco sull’isola alla sorgente del Tormo nel lodigiano, gli osservatori estimativi a Gorliz in Germania e a Sgorzelec in Polonia (realizzati per invitare i due popoli di due terre di frontiera a osservarsi lasciandosi alle spalle il peso di una storia che li ha contrapposti), la Cattedrale Vegetale (cattedrale gotica composta da tre navate rette da 80 colonne di rami intrecciati), Zenobia per la mostra Le città invisibili alla Triennale di Milano e infine Reattore: una cupola di venti metri costruita intorno a una sorgente d’acqua.
Voliera per umani è fatta di rami e tenace filo di ferro. Dotata di una passatoia interna per raggiungere la sommità della volta, l’artista ha usato materiali di risulta; dunque nessun taglio selvaggio, solo l’aiuto di carpentieri esperti e il lavoro di mani che piegano senza spezzare, intrecciano e annodano. «Rimarrà lì per un bel po’ di anni» spiega Mauri «poi i nodi cominceranno a slacciarsi, i legni perderanno tensione e l’organismo passerà all’immagine di sé il ricordo della sua esistenza». L’arte di Mari si pone l’obiettivo di intervenire sul paesaggio costruendo installazioni che paradossalmente ne evidenziano l’aspetto naturale e spirituale.

Giuliano Mauri
Voliera per umani
Parco di Monza-Villa Mirabello
via Mirabello 10
39 039322086 (info), +39 039361558 (fax)
eventiespositivi@comune.monza.mi.it

di Cristina Leti
{joomplu:94}{joomplu:95}{joomplu:96}
Svevo Ruggeri
Svevo Ruggeri
Direttore, Editore e Proprietario di Eclipse Magazine